Toggle Nav
Carrello

Heterorhabditis bacteriophora

Disponibile
SKU
NEMOPAK HB
Elementi prodotti raggruppati
Nome prodotto Qtà
Nemopak HB
20,20 €
Nemopak HB 500
100,80 €

nematodi per il controllo di larve di coleotteri

I nematodi entomopatogeni sono presenti naturalmente nel suolo dove vivono a spese di larve di insetti che penetrano determinandone la morte. L'insetto ucciso diventa poi un substrato idoneo per la loro moltiplicazione e successiva propagazione, con migliaia di nuovi nematodi che si liberano nel terreno innescando un ulteriore azione di controllo. Le temperature del substrato ideali per una maggiore efficacia sono di 18-22°C (min. 13 - max 30°C) Heterorhabditis bacteriophora è un nematode entomopatogeno in grado di muoversi attivamente nel terreno ed è particolarmente indicato per la lotta biologico alle larve di oziorrinco ma anche di altri colotteri simili (maggiolino) che vivono nel terreno a spese delle radici delle piante e che una volta adulti erodono le foglie od altre parti delle piante.

Confezione: NEMOPAK HB
Contenuto: 50 milioni o 500 milioni di larve
Dosaggio: sino a 500 mila per m2. Una confezione piccola per 100 – 200 m² o quella da 500 milioni sino a 2.000 m²  
Utilizzo:  Disperdere in acqua a temperatura ambiente e distribuire al terreno con i normali  sistemi di irrigazione od irrorazione seguendo le istruzioni d’uso che verranno allegate.

Prodotto soggetto a scadenza. Si consiglia di acquistare i nematodi in prossimità dell’utilizzo. Conservare la confezione integra al buio ed in luogo fresco (4-10°C). Da utilizzare entro una decina di giorni dalla consegna e in ogni caso non oltre la data di scadenza riportata sulla confezione di vendita.

Attenzione: per la lotta contro le larve di  oziorrinco il miglior periodo di applicazione è settembre- ottobre, quando vi è la massima presenza di larve nel terreno e con una finestra stagionale che permette ai nematodi di fare più cicli ed infettare un numero elevato di individui. E’ utile ripetere il trattamento in primavera colpendo le larve appena "uscite" dall'inverno prima che impupino e diventino adulte. In questo caso si interviene  quando le temperature del terreno si stabilizzano al di sopra dei 13-15°C.